d. W. Whitfield

  • Senza titolo Tecnica: acrilico su tela Dimensioni: 100 x 100 cm
  • Senza titolo Tecnica: acrilico su tela Dimensioni: 100 x 100 cm
  • Senza titolo Tecnica: acrilico su tela Dimensioni: 100 x 100 cm
  • Senza titolo Tecnica: acrilico su tela Dimensioni: 100 x 100 cm
  • Senza titolo Tecnica: acrilico su tela Dimensioni: 80 x 120 cm

 d. W. Whitfield è nato vicino a Newcastle, nel nord-est dell’Inghilterra tanti anni fa. Dopo aver frequentato la Sunderland il College of Art mi sono trasferito a Manchester ed ho lavorato come cartografo perché ero consapevole che sarebbe stato difficile guadagnarmi da vivere e mantenere la mia integrità con il mestiere di artista. Dopo il mestiere di cartografo ho deciso di dedicarmi all’agrimensura lavorando principalmente in Inghilterra, ma anche in Europa, nel Medio Oriente e in vari paesi africani. Dopo alcuni anni ho cambiato nuovamente lavoro ed ho conseguito il titolo in direttore psichiatrico, questo mio studio mi ha permesso così di avere una visione completa del funzionamento della psiche umana. Dopo anni di lavoro come direttore psichiatrico mi sono trasferito definitivamente in Francia per concentrarmi esclusivamente sull’arte. Durante il primo periodo della mia vita artistica, ho illustrato libri di Steinbeck, Gore Vidal, Robert Graves, Dennis Wheatley, Nevil Shute, HGWells, John Galsworthy, Joseph Conrad e altri. Il Surrealismo era il mio stile preferito ed ho esposto principalmente in Inghilterra, Scozia e negli Stati Uniti. Il mio stile ha una base tratta dall’espressionismo, soprattutto nell’aquerello e Guazzo. Dopo essermi trasferito in Francia, ho esposto in Francia, Stati Uniti, Austria, Inghilterra, Italia e India, con opere pubblicate in ATIM’S TOP 60 maestri dell’arte contemporanea 2013, e Who’s Who in Visual Art, Maestri delle immagini realistiche 2012-2013. Credo che l’esperienza dei colori della vita , i pensieri, le idee, la filosofia, la religione, l’ideologia politica ecc si rispecchiano in un’ideologia filosofica personale. Per questo motivo i miei lavori sono senza titolo, inoltre l’osservatore vedendo il titolo potrebbe ostacolare ulteriori sue interpretazioni basate sulle proprie esperienze di vita. Cerco di creare un lavoro che può stare in piedi da solo, piuttosto che un’ ‘immagine’.