Zohar Wallach

Nata in Israele nel 1965, Zohar avverte una passione per l’arte sin da molto giovane quando inizia a sperimentare materiali naturali e li utilizza nelle proprie creazioni.

Ottiene successivamente una laurea in Arte presso l’Università di Haifa a cui seguiranno studi dedicati alla calligrafia.

Dopo una breve parentesi come consulente in Risorse Umane presso alcune aziende, nel 1998, Zohar lascia Israele per trasferirsi in Canada. Saranno I colori vibranti del nuovo paesaggio nord americano ad inspirarla e a ravvicinarla alla sua grande passione, l’arte, a cui si dedicherà completamente.

 

Zohar segue un approccio intuitivo che punta ad creare sequenze dinamiche all’interno di semplici elementi.

Nel corso degli anni, sviluppa uno stile davvero unico e personale attraverso l’applicazione, sulla tela, di spessi strati di pittura e di sabbia, che lascia liberi di determinare l’identità dell’immagine.

Lavorando con le mani, Zohar modifica continuamente ogni strato, forzandolo, manipolandolo e aggiungendo, via via, nuovi pigmenti.

Lascia, cosi, che l’alchimia spontanea fra i materiali si riveli e guidi la formazione di nuovi elementi naturali fra gli stessi strati.

Il suo processo è molto intenso e ogni tela richiede diverse settimane di lavorazione prima di essere completata, nell’attesa che i diversi strati si asciughino e assumano una nuova connotazione.

 

L’interesse di Zohar per i meccanismi e gli elementi naturali è evidente nel proprio lavoro. La sensibilità nei loro confronti è tale da trasformare impercettibili variazioni della materia e dei pigmenti in immagini di notevole suggestione materica pervase da un trascendente senso di mistero.

 

La padronanza del colore, combinata con la forza delle proprie composizioni, produce lavori che comunicano nettamente un senso di spazio, profondità e movimento.

Il paesaggio visivo creato da Zohar è implicato in un processo di trasformazione e di cambiamento che rende partecipe lo spettatore di riflessioni sulle forze che determinano la forma delle strutture naturali.

 

I dipinti di Zohar sono parte di collezioni pubbliche e private in diverse parti del mondo. Risiede con la propria famiglia a Calgary in Canada.

 

Statement

 

Affascinata dalla Natura e dalle sue alchimie, sono alla continua esplorazione di profondità e sostanza, combinando fra loro colore, materia e forma.

 

Dettagli casuali ed insignificanti attirano la mia attenzione nel momento in cui porto alla luce elementi nascosti sotto la superficie.

Imparo a fidarmi del mio intuito e a ricevere imprevedibili forme d’ispirazione che mi sorprendono e mi accompagnano lungo il processo creativo che è sempre per me una meravigliosa avventura.

 

Non appena seguo la stessa trama, qualcosa cambia e si modifica ed il linguaggio della composizione diventa dominante, guidandomi lungo l’intero processo.

Scelgo di lavorare e di manipolare i diversi strati alla ricerca di un nuovo percorso mentre loro crescono e acquistano un proprio significato.

Movimenti ripetitivi ma energici creano sedimenti mentre l’opera, lentamente, si definisce al mio tocco per poi prendere il controllo ed animarsi mentre gli strati si mescolano e fluiscono l’uno nell’altro naturalmente.

 

Trame ed elementi naturali mi hanno sempre affascinata e spinto a trovare un linguaggio comune fra materiali diversi.

Alla costante ricerca di armonia all’interno degli elementi più semplici, mi lascio guidare da questo procedimento, completamente presa e senza sapere come o quando terminerà.

Ogni pezzo si definisce nell’arco di qualche settimana e lo lascio definirsi spontaneamente cercando di cogliere l’autenticità dell’attimo.

 

M’interessa, infatti, catturare l’essenza del tempo.

Spostando l’attenzione sull’istante attuale, ogni nuovo dettaglio che emerge in superficie cattura l’attenzione, obbligandoci a concentrarci per un secondo prima di procedere.