Jesselle Sue

  • https://galleria360.ecwid.com/Jesselle-Sue-p442206730
    "Half Jar of Air" #13 Tecnica: acrilico e carboncino su tela Dimensioni: 51 cm di diametro
  • https://galleria360.ecwid.com/Jesselle-Sue-p442206730
    "Where is My Ego?" #06 Tecnica: acrilico e carboncino su tela Dimensioni: 91 x 61 cm
  • https://galleria360.ecwid.com/Jesselle-Sue-p442206730
    "Where is My Ego?" #09 Tecnica: acrilico e carboncino su tela Dimensioni: 91 x 61 cm
  • https://galleria360.ecwid.com/Jesselle-Sue-p442206730
    "Half Jar of Air" #11 Tecnica: acrilico e carboncino su tela Dimensioni: 51 cm di diametro

Biografia:
Jesselle Sue è una pittrice astratta che vive a San Francisco che lavora principalmente con acrilico e carboncino. É nata nel 1992, nell’Hubei, Cina, e cresciuta dal suo padre adottivo. Ha avuto la fortuna di essere circondata da persone creative durante la sua gioventù, ed è stata incoraggiata a perseguire le arti visive durante la sua infanzia e gli anni dell’adolescenza. Indipendentemente e in modo un po’ spregiudicato, lascia la sua casa da adolescente e vive in molti paesi del Sud-Est Asiatico prima di trasferirsi negli Stati Uniti soggiornando al momento a San Francisco, California. Ha sviluppato il suo personale stile come pittrice attraverso esperienze pratiche, imparando attraverso tentativi ed errori, studiando i maestri dell’acquerello giapponesi, gli artisti paesaggistici cinesi, e gli artisti astratti. All’inizio del lockdown , ha realizzato che voleva intraprendere la carriera di pittrice astratta a tempo pieno e ha espanso la sua creatività pratica per focalizzarsi sulla pittura. Da quel momento, lei ha speso ogni giorno nel suo studio osservando lo scintillio delle acque della Baia di San Francisco. Qui la costante luce del sole e la natura selvaggia le forniscono la calma di cui ha bisogno per concentrarsi sul suo lavoro.

Dichiarazione dell’Artista:
Sono una pittrice astratta, con la passione di creare gioiose e schiette composizioni. Ho sperimentato con tutti i tipi di materiali e supporti, incluso il cemento, resina, pittura a olio, encausto, prima di decidermi di lavorare esclusivamente ad acrilico e carboncino su tela, di lino, o su carta Arches. Faccio uso dell’astrattismo invece che fare riferimento ad elementi riconoscibili così da poter avere la possibilità di improvvisare.
Posso focalizzarmi su linee, forme, e trame liberate dalle costrizioni delle forme figurative o dalle raffigurazioni narrative. Con questi elementi 

Leave a Reply

Your email address will not be published.